Comune di Padova

Rete Mela

1º livello: screening 

ll Progetto Rete Mela prevede il coinvolgimento dei Medici di Medicina Generale (MMG) dell’ULSS 6 di Padova e dell’ULSS 5 di Rovigo nella fase di accesso al percorso.
I MMG hanno partecipato ad un programma formativo accreditato, finalizzato a migliorare l’appropriatezza dell’invio dei pazienti in base a precisi fattori di rischio presso gli specialisti Dermatologi del territorio o le strutture diagnostiche ambulatoriali accreditate.

Rete Mela è un network di Istituzioni che si occupa di lesioni pigmentate della cute e di diagnosi precoce del melanoma con l’obiettivo di fare diagnosi più tempestive, razionalizzare l’uso delle risorse e raccogliere dati per la ricerca.

L’ULSS 6, l’Azienda Ospedaliera di Padova e l’Istituto Oncologico Veneto (IOV) hanno messo a punto un Percorso per lesioni pigmentate della cute e melanoma cutaneo per indirizzare e razionalizzare la diagnostica clinica, l’attività chirurgica e quella anatomo-patologica.

2º livello: diagnosi 

L’attività dermatologica e chirurgica ambulatoriale del territorio è stata organizzata in modo da riservare degli spazi per la diagnosi e la biopsia delle lesioni pigmentate della cute. 

Gli ambulatori dermatologici del territorio aderenti al Progetto disporranno di un sistema telematico che consente l’acquisizione di immagini di lesioni pigmentate della cute contenute nel referto inviato nel FSEr.

3º livello: trattamento chirurgico
del Melanoma

Nel caso di diagnosi di melanoma, il trattamento chirurgico viene programmato in base alle caratteristiche della lesione (spessore) ed il successivo coinvolgimento delle seguenti Unità Operative: 

• Unità Operativa Melanoma e Sarcomi dello IOV
• Clinica Chirurgica I dell’Azienda Ospedaliera
• Unità Operativa di Chirurgia Plastica e di Chirurgia Plastica Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera

4º livello: trattamento multidisciplinare del Melanoma 

Il Gruppo multidisciplinare del Centro Regionale Specializzato per il Melanoma Cutaneo discute tutti i casi di melanoma avanzato al fine di stabilire la migliore strategia diagnostico-terapeutica. 

Nel Gruppo sono presenti tutti gli specialisti coinvolti nel trattamento del melanoma cutaneo.

Melanoma

Cos'è?

Il melanoma è il più aggressivo dei tumori cutanei: deriva dalla trasformazione maligna dei melanociti (cellule che determinano il colore della pelle) e può insorgere su cute apparentemente sana o dalla modificazione di un neo preesistente.


Quanto è diffuso 

La frequenza del melanoma è in netto aumento in tutto il mondo: secondo l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ogni anno vi sono 160.000 nuove diagnosi di melanoma della pelle, di cui 62.000 solo in Europa. 

Negli ultimi 15 anni il numero dei casi di melanoma è praticamente raddoppiato e cresce del 5% l’anno. 

Nella sola regione Veneto, il Melanoma Cutaneo ha un'incidenza di 25-30 nuovi casi per 100.000 abitanti/anno e rappresenta il 12° tumore; al di sotto dei 50 anni il melanoma cutaneo è il 1° tumore nell'uomo ed il 3° nella donna.


Chi è a rischio 

Poiché le scottature solari sono il maggiore fattore di rischio, i soggetti con fototipo chiaro (1, 2 e 3) presentano maggiore probabilità di sviluppare il melanoma cutaneo.  
Altri fattori di rischio sono:

• storia di scottature solari
• una storia personale di melanoma
• l’appartenenza ad una famiglia in cui si è già manifestato il melanoma
• la presenza di un elevato numero di nei (> 50)
• l’utilizzo di lampade solari sotto i 30 anni 

In presenza di almeno 2 fattori di rischio si consiglia comunque una visita dermatologica di prima valutazione.

Prevenzione 

La corretta prevenzione del melanoma si attua seguendo regole molto semplici.
• Ridurre l’esposizione ai raggi solari nelle ore più calde della giornata (dalle 11 alle 16).
• Evitare l’uso delle lampade abbronzanti.
• Usare creme solari con fattore di protezione (Sun Protection Factor SPF) non inferiore a 30. La crema va spalmata almeno 20 minuti prima dell’esposizione solare ripetendo l’applicazione durante l’arco della giornata.
• L’esposizione ai raggi solari deve essere sempre molto graduale e non prolungata.
• I bambini prima del sesto mese di vita devono essere esposti al sole con molta prudenza.

La prevenzione si completa anche mediante l’auto osservazione periodica (ogni 3-4 mesi), valutando le cinque caratteristiche riassunte nella sigla ABCDE.

Diagnosi

La diagnosi precoce del melanoma cutaneo non dipende solo dalla visita medica: un auto-esame periodico della pelle (seguendo le regole dell’ABCDE) permette in numerosi casi di identificare cambiamenti dei nei e di rivolgersi per tempo al dermatologo. 

Durante la visita medica la diagnosi di melanoma si effettua tramite l’esame dermatoscopico

Il dermatoscopio è uno strumento che, in maniera non invasiva permette di valutare le caratteristiche strutturali di un neo. 

La diagnosi certa di melanoma cutaneo richiede la biopsia che consente di prelevare la lesione e di analizzarla al microscopio. 

Le lesioni sospette vengono asportate con un semplice intervento della durata di pochi minuti in anestesia locale. 

Il tessuto asportato viene esaminato al microscopio (Esame Istologico). Lo scopo è quello di valutare la benignità o la malignità della lesione, segnalando, nel caso di malignità, alcune caratteristiche istologiche che danno informazioni circa la prognosi del melanoma.
Cura
La terapia più appropriata per il melanoma dipende dallo stadio raggiunto dalla malattia. Nella maggior parte dei casi il trattamento è solo chirurgico.


Cura 

La terapia più appropriata per il melanoma dipende dallo stadio raggiunto dalla malattia. Nella maggior parte dei casi il trattamento è solo chirurgico.

Come prenotare

PRENOTAZIONE DELLA PRIMA VISITA DERMATOLOGICA PER NEVI 

• Munirsi di impegnativa per “visita dermatologica per nevi”.

• Per i residenti in provincia di Padova contattare il Call Center:
    - da Rete Fissa al numero 840.000.664
    - da Rete Mobile al numero 049.823.95.11

• Per i residenti in provincia di Rovigo contattare il Call Center:
    - da Rete Fissa al numero 800.061.644
    - da Rete Mobile al numero 0425.362.000

Chiamando il Call Center si potranno prenotare le visite con i dermatologi convenzionati sul territorio.

LE PRIME VISITE NON SARANNO EFFETTUATE ALL'ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO - IOV 

Il tempo previsto per effettuare una prima visita negli ambulatori aderenti al Progetto Rete Mela dipende dalla priorità. In media l'attesa è di circa 20 giorni.

PRENOTAZIONE ASPORTAZIONE NEVO E BIOPSIA 

A seguito della visita dermatologica presso gli ambulatori convenzionati sul territorio, il paziente a cui sia stata data indicazione di asportazione di nevo melanocitario, con la documentazione rilasciata dallo specialista e le relative impegnative (una per biopsia nevo ed una per esame istologico nevo), può prenotare con le seguenti modalità:

• chiamando uno dei numeri dei Call Center sopra riportati
• presentandosi allo sportello del Centro Unico Prenotazioni (C.U.P.) dell’Istituto Oncologico Veneto IOV (Busonera)
• inviando una e-mail a prenotazioni@iov.veneto.it indicando un numero di telefono al quale essere contattati.

Il personale dell’accettazione fornirà gli estremi dell’appuntamento rilasciando il modulo di prenotazione con indicazione di giorno, ora ed ambulatorio designato all’asportazione del nevo, a seconda della disponibilità. 

Rete MelaMelanomaCome prenotare
Privacy Policy
Cookie Policy